CFD Trading: Come iniziare?

October 24, 2021

Se guardi regolarmente un canale di notizie finanziarie, ci sono buone probabilità che aspetterai che gli esperti del mercato azionario parlino di azioni, obbligazioni o materie prime come l’oro o il petrolio. Sono strumenti popolari e la maggior parte degli investitori li conosce già. Tuttavia, ci sono altri prodotti finanziari che sono meno conosciuti e che gli investitori non capiscono abbastanza.

Uno di questi prodotti è il CFD (contratto per differenza). È un prodotto derivato sempre più popolare e molti broker online lo offrono. 

Ecco alcuni dei migliori broker CFD e cosa li distingue.

💹
Velocità di esecuzione
💳
Deposito minimo
💲
Tasse
🏛️ Regolatori
 
Adatto per il Forex Trading
Adatto per il Forex Trading
💹
Velocità di esecuzione
Rapido
💳
Deposito minimo
€ 0
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Buono per i principianti
Buono per i principianti
💹
Velocità di esecuzione
Rapido
💳
Deposito minimo
€ 100
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Adatto per il trading di Forex e azioni
Adatto per il trading di Forex e azioni
💹
Velocità di esecuzione
Molto rapido
💳
Deposito minimo
€ 20
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori

*Capital.com: 67,7% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Come funziona il trading CFD? 

Per farti capire come funzionano i CFD, dovremo prima descriverti alcuni concetti, inclusi i derivati. 

Cosa sono i derivati? 

La prima cosa che devi capire sui CFD è che sono derivati. Significa solo che il prodotto che stai scambiando non ha valore di per sé e deriva il suo valore da un altro asset. Pertanto, non possiedi alcun asset ma speculari sul prezzo di un asset sottostante. 

I tipi più comunemente negoziati di prodotti derivati ​​sono: 

  • Futures (contratti a termine)
  • swap
  • Opzioni 

Le attività sottostanti più comuni sono materie prime, azioni, obbligazioni, tassi di interesse e valute.

CFD Trading - Cosa sono i derivati

I derivati ​​sono molto ambiti dai trader professionisti che li utilizzano per la diversificazione o la copertura. In effetti, il mercato dei derivati ​​è molto ampio e il suo valore è stato stimato a $ 640 trilioni nel 2019. Per metterlo in prospettiva, il valore dei mercati azionari globali si avvicina solo a $ 90 trilioni secondo CNBC.

Tuttavia, secondo un rapporto della Banca dei regolamenti internazionali (BRI), il valore di mercato è di soli 12 trilioni! 

Come funziona il trading CFD?

Un leva prodotto con

Immagina di acquistare un contratto CFD dal tuo broker per un ordine di 1.000 barili di petrolio greggio. Il prezzo attuale di un barile di petrolio è di circa $ 40, il che significa che avresti bisogno di $ 40.000 per effettuare l’acquisto definitivo. 

Con i CFD, in realtà non acquisti il ​​petrolio e non dovrai pagare l’intero importo tramite la leva finanziaria. Il tuo broker ti chiede un margine che dipende dal livello di leva offerto. Ad esempio, con un margine di solo il 10% farai un investimento di $ 4.000. In questo caso, il valore nozionale del contratto è di $ 40.000 mentre il margine impegnato è di soli $ 4.000.

Il ruolo del broker 

Ci sono alcune differenze a seconda del mercato in cui conduci le tue transazioni in derivati. In generale, i mercati dei derivati ​​sono centralizzati. Possono anche essere OTC o Over The Counter.

Nel primo caso, i derivati ​​sono negoziati su una borsa, come il Chicago Mercantile Exchange (CME). I mercati OTC sono diversi perché non esiste un mercato centralizzato, ed è qui che entrano in gioco i broker. 

Non c’è dubbio che il mercato Forex è il più grande mercato a livello globale con $ 6,6 trilioni scambiati ogni giorno. Il problema è che questo è un mercato da banco, poiché non esiste un unico scambio al mondo che monitora l’intero mercato. Per aggirare questo problema, i broker al dettaglio hanno pensato di poter collaborare con i principali attori del mercato forex, ovvero le grandi banche. Attraverso queste partnership, i broker al dettaglio possono ricevere quotazioni di mercato sui tassi di cambio e offrirle ai propri clienti. 

Successivamente, i broker si sono resi conto che potevano offrire molto di più delle coppie di valute utilizzando lo stesso sistema e hanno iniziato a includere altri asset come azioni, materie prime, indici e criptovalute. Tutto ciò che il broker deve fare è collaborare con i fornitori di liquidità e creare contratti sintetici basati sui prezzi di mercato. 

CFD Trading - Il ruolo del broker

Pertanto, i trader al dettaglio hanno l’opportunità di acquistare e vendere contratti in base ai prezzi di mercato degli strumenti. Quando i prezzi cambiano, il trader può realizzare un profitto o una perdita sulla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo corrente di mercato; da qui il nome Contratto per differenza (CFD). Per il broker, viene remunerato applicando uno spread sui prezzi di mercato che riceve dai fornitori di liquidità. Questo spread consente al broker di realizzare un profitto indipendentemente dal fatto che le tue operazioni siano redditizie o meno.

Trading CFD - Buy Price and Sell Price

Poiché è il broker che crea i propri CFD, è molto importante sceglierlo bene. Ci sono casi di manipolazione dei prezzi tra broker non regolamentati. Ecco perché raccomandiamo solo broker CFD che sono sotto il controllo delle autorità di mercato. I regolatori finanziari sono essenziali per garantire che i broker CFD onorino i contratti che creano. 

Cos’è la leva? 

Proprio come altri broker di derivati, i broker CFD non richiedono al trader di impegnare l’intero valore del commercio. In effetti, i broker hanno bisogno di molto meno per creare il contratto. E questo, grazie all’effetto leva.

Il broker che offre CFD richiede un piccolo deposito per eseguire l’ordine. Questo deposito è considerato un deposito in buona fede ed è come un’assicurazione chiamata margine

Trading CFD - Cos'è la leva

La leva ti consente di ottenere una grande esposizione ai mercati con un piccolo deposito. In linea con le linee guide ESMA, i broker offrono leve finanziarie pari fino a 1:30 sulle proprie piattaforme. Questo significa che avrai bisogni di un margine del 3,33% per aprire una posizione (1/30 x 100).

Esempio di trading con CFD

Il trading di CFD su materie prime è relativamente popolare. Ti mostreremo un esempio con l’oro. 

Supponiamo che tu voglia acquistare 100 once troy d’oro a $ 1.800 e scegliere un broker CFD che offre una leva 1: 100 su quegli asset. Qui avresti bisogno di $ 1.800 per aprire la posizione:

(100 x $ 1.800) / 100 = $ 1.800

Per calcolare i costi esatti della transazione, dobbiamo considerare che il broker sta prendendo lo spread o una commissione.

Lo spread

In questo esempio, supponiamo che il broker che hai scelto ti addebiti $ 0,5, il che porta il prezzo di acquisto a $ 1.800,50:

(100 x $ 1.800,5) / 100 = $ 1.800,50

Se il prezzo dell’oro fosse $ 1.850, il tuo ordine verrebbe eseguito al prezzo di vendita di 1.849,50 $ assumendo che lo spread rimane lo stesso a 0,5 $. Quindi il tuo profitto sarebbe $ 49 per ogni oncia d’oro:

($ 1.849,50 – $ 1.800,50) = $ 49

Ma ricorda che hai acquistato 100 once troy d’oro, il che ha permesso di realizzare un profitto totale di $ 4.900 sulla posizione:

(100 x $ 49) = $ 4.900

Supponendo avevi $ 10.000 di capitale nel tuo conto di trading, ciò significherebbe che hai realizzato un profitto del 49% sulla transazione. Rispetto a un trader che ha acquistato oro fisico allo stesso prezzo, i profitti ottenuti dai CFD sono molto più alti. Se avessi acquistato l’oro fisico, i profitti sarebbero stati solo $ 50 meno le commissioni di transazione.

($ 1,850 – $ 1,800) = $ 50

Tuttavia, non puoi sempre realizzare un profitto ea volte subirai una perdita. Ora immagina che il prezzo per oncia sia passato da $ 1.800 a $ 1.750. Mantenendo uno spread costante a $ 0,5, venderesti l’oro che hai acquistato per $ 1.749,50, con una perdita di $ 51 per oncia. In questo caso, la perdita sarebbe di $ 5.100:

($ 1.800,50 – $ 1.749,50) x 100 = $ 5.100

Se consideri di avere un capitale di $ 10.000, significa che hai perso il 51% del tuo capitale sulla transazione. Alcuni broker hanno un livello di stop-out che implica la chiusura di posizioni aperte se una certa percentuale del tuo capitale viene persa. Per una maggiore flessibilità, alcuni broker ti consentono di impostare il tuo livello di stop-out. 

Broker che addebitano uno spread e una commissione

Alcuni broker CFD applicano spread variabili più stretti, ma hanno una commissione che dipende dalle dimensioni della posizione. Per vedere l’effetto di tale prezzo, si consideri un broker che addebita uno spread di $ 0,1 sull’oro e una commissione di $ 3,50 per lotto.

Poiché un lotto standard di oro è di 100 once troy, la commissione totale sulla transazione sarà di $ 7 (entrata + uscita). Includendo lo spread di $ 0,1, il profitto totale su un’operazione vincente sarebbe $ 4.973:

Prezzo di acquisto = $ 1.800,00 + 0,1 = $ 1.800,10 vendita

Prezzo di= $ 1.850 – 0,1 = $ 1.849,90

Profitto = (($ 1.849,90 – $ 1.800,10) x 100) – $ 7 = $ 4.973

Come te può vedere, il profitto realizzato sulla transazione è maggiore anche con la commissione. Le perdite saranno anche leggermente inferiori: 

Prezzo di acquisto = $ 1.800,00 + 0,1 = $ 1,800,10 vendita

Prezzo di= $ 1,750 – 0,1 = $ 1,749,90

Perdita = (($ 1,800,10 – $ 1,749,90) x 100) – $ 7 = $ 5,013

Quali prodotti finanziari potrebbero essere scambiati come CFD? 

I CFD possono provenire da qualsiasi tipo di strumento finanziario.

Non c’è limite ai prodotti che possono essere scambiati come CFD fintanto che esiste un mercato per questo. In effetti, i CFD sono così semplici che i contratti possono essere creati da qualsiasi asset elencato. 

Detto questo, i CFD più scambiati sono in azioni, indici azionari e metalli. Le azioni statunitensi in particolare, in particolare le azioni tecnologiche come Amazon, Facebook e Google, sono diventate molto interessanti a causa della crescita del settore. Anche i metalli (oro, argento) e il petrolio sono molto popolari. 

Dalla bolla nel mercato delle criptovalute, le coppie di valute di valuta virtuale sono offerte anche dalla maggior parte dei broker CFD. Questo ha un enorme vantaggio per gli speculatori che possono trarre vantaggio dalle loro fluttuazioni senza dover impostare portafogli di criptovaluta.

Tutti questi titoli sono negoziati sui mercati azionari globali, quindi è facile per un broker CFD collaborare con fornitori di liquidità per fornire quotazioni. Inoltre, questi mercati sono molto liquidi, il che garantisce ai trader l’accesso ad attività a prezzi interessanti. I migliori broker collabora con fornitori di liquidità in tutto il mondo per essere in grado di offrire i prezzi migliori. 

Dovresti negoziare CFD? 

Prima di fare un investimento, devi conoscere i pro e i contro. Sapendo questo, puoi essere pienamente consapevole del rischio che stai correndo e se il rischio supera i benefici. 

I vantaggi dei CFD

CFD offrono una grande flessibilità a trader e speculatori.

Il trading di CFD non sarebbe così popolare se non avesse determinati vantaggi per i trader.

Profitti più elevati

Abbiamo già visto come un trader di CFD può guadagnare molto più denaro di un altro che negozia l’asset sottostante. Nel nostro esempio sopra, avresti potuto realizzare un profitto di $ 4.900 su un investimento di $ 1.800 nel CFD sull’oro, mentre avresti potuto guadagnare solo $ 50 se avessi acquistato oro fisico. 

Questo esempio dimostra che è possibile ottenere molti più profitti dai CFD rispetto a uno strumento senza leva. Tuttavia, maggiore è il potenziale profitto, più rischioso.  

Poco capitale richiesto

Pochi investitori privati ​​possono permettersi di scambiare, diciamo, un’azione di Amazon per $ 3.000 e pagare l’intero costo. E stiamo solo parlando di un’azione! 

D’altra parte, con i CFD, un broker che offre una leva di 1:30 ti chiederà solo un margine di $ 100 per negoziare l’equivalente di un’azione Amazon. I CFD consentono quindi ai trader con un capitale limitato di trarre vantaggio dai mercati finanziari.

Profitto al rialzo e al ribasso

Quando acquisti azioni, puoi realizzare un profitto solo quando il loro prezzo si apprezza. D’altra parte, quando scambi un CFD, puoi speculare sul movimento del prezzo in entrambe le direzioni. 

Quindi, se pensi che il prezzo delle azioni Amazon scenderà, puoi venderlo allo scoperto aprendo una posizione corta sul suo CFD. Puoi farlo perché i CFD sono prodotti derivati ​​e non è necessario possedere azioni Amazon per vendere i loro CFD.

Se hai venduto un CFD AMZN e il prezzo delle azioni del gruppo scende, guadagni riacquistando il CFD a un livello inferiore e intascando la differenza tra il prezzo di entrata e quello di uscita.

Nessuna data di scadenza

A differenza di altri prodotti derivati ​​come opzioni o futures, i CFD non sono soggetti a vincoli temporali. Non hanno date di scadenza fisse e hanno molte meno restrizioni sulla chiusura delle posizioni.

Ciò fornisce una notevole flessibilità per gli scalper che possono entrare e uscire in qualsiasi momento senza vincoli.

Svantaggi del trading di CFD

CFD sono prodotti rischiosi. È necessaria cautela.

I La leva finanziaria causa perdite maggiori

I CFD possono farti perdere più capitale di quanto ti aspettavi. La leva finanziaria è un’arma a doppio taglio che può amplificare i guadagni così come può aumentare le perdite.

In effetti, le potenziali perdite potrebbero essere superiori ai profitti attesi, come abbiamo mostrato negli esempi precedenti. Negoziando 100 once d’oro con una leva 1:30, stai perdendo $ 1.500, che sarebbe più della metà del tuo capitale, se il prezzo scendesse di soli $ 50. D’altra parte, se acquistassi oro fisico, la perdita sarebbe solo di $ 50, che corrisponde a un calo dello 0,5% del tuo capitale. 

Possibilità di manipolazione da parte del broker

Molti trader si sono lamentati di slippage arbitrari o requote quando inseriscono i loro ordini tramite CFD. Mentre i casi di manipolazione dei prezzi da parte dei broker rimangono un evento raro, è del tutto possibile. 

Non c’è quasi nessuna frode nei mercati centralizzati, poiché lo scambio controlla tutte le transazioni. Non esiste tale autorità per i contratti CFD che vengono offerti direttamente dai broker ai clienti. 

Ci sono molti modi in cui i broker senza scrupoli possono ingannare i trader principianti. Puoi evitare di essere una vittima assicurandoti che il tuo broker sia ben regolamentato. 

Nessun dividendo

Gli investitori in azioni, ETF e fondi comuni di investimento possono ancora aspettarsi di ricevere dividendi, ma non quando fanno trading di CFD. I CFD sono prodotti sintetici e non sei investito in alcun asset reale. 

Conclusione

CFD offrono una serie di vantaggi ai trader. Ma a causa dei loro grandi guadagni potenziali, questo tipo di investimento rappresenta sempre un rischio significativo. Pertanto, le analisi pertinenti devono essere eseguite con attenzione prima di aprire una posizione e la gestione del rischio diventa ancora più importante.

FAQ

Il trading di CFD è più redditizio del trading tradizionale?

Il trading di CFD può effettivamente generare profitti più elevati rispetto al trading vecchio stile a causa del maggiore effetto leva, va però sottolineato come l’utilizzo di una leva finanziaria comporti l’assunzione di un rischio maggiore da parte dell’investitore, con la possibilità di perdere, oltre ai propri fondi, anche una quantità di denaro non effettivamente posseduto.

Come funziona il trading di CFD?

Semplicemente, scambi solo un certo numero di unità di uno strumento senza possederlo. Il profitto o la perdita che realizzi dipende dalla differenza di prezzo tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Quale prodotto posso negoziare utilizzando i CFD?

Quasi tutti gli strumenti possono avere i propri CFD.

Il trading di CFD può essere considerato un gioco d’azzardo?

No. Il successo nel trading di CFD non riguarda la fortuna, ma la comprensione dei mercati finanziari e ciò che determina i prezzi.

Come posso negoziare CFD?

I CFD sono forniti da broker, che ti forniranno piattaforme di trading per accedere a diversi strumenti ed effettuare ordini.

È possibile vendere allo scoperto i CFD?

Sì, perché i CFD comportano solo una differenza di prezzo, che può essere superiore o inferiore, consentendo di trarre profitto dal prezzo in calo di un asset. Va però tenuta in considerazione che la quantità di rischio assunta dal trader aumenta, in quanto le perdite possono teoricamente superare il 100% del capitale investito, uno scenario reso fortunatamente impossibile grazie ai limiti imposti sui broker europei dall’ESMA.

Abile Trader
Logo