Cos’è lo Swing Trading? Guida e Strategie 2022

April 25, 2022

Lo swing trading è uno stile di trading che prevede il mantenimento di una posizione per un periodo di tempo che va da pochi giorni a poche settimane. È un approccio di trading più o meno attivo, in cui il trader cerca di catturare buona parte di un trend di mercato che si è stabilito. 

Lo swing trader cerca un buon punto di ingresso, quindi chiude la propria posizione a livelli chiave in cui il mercato potrebbe cambiare. Swing significa onda. Poiché un trend è formato da una serie di onde, l’obiettivo dello swing trader è sfruttarlo al meglio.

I 3 migliori broker per lo swing trading Forex 

eToro, Capital.com e Libertex sono broker adatti allo swing trading.

💹
Spread + Commissione in pipS (EUR/USD)
💳
Deposito minimo
💲
Tasse
🏛️ Regolatori
 
Ha funzioni di social trading
Ha funzioni di social trading
💹
Spread + Commissione in pipS (EUR/USD)
1
💳
Deposito minimo
€ 50
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Adatto per il trading di Forex e azioni
Adatto per il trading di Forex e azioni
💹
Spread + Commissione in pipS (EUR/USD)
0.6
💳
Deposito minimo
€ 20
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Buono per i principianti
Buono per i principianti
💹
Spread + Commissione in pipS (EUR/USD)
0.9
💳
Deposito minimo
€ 100
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori

*eToro: Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro.
**Capital.com: 67,7% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I 3 Migliori Broker per Swing Trading su Azioni, ETF e gli indici

XTB, Capital.com e AvaTrade sono ottimi broker per lo swing trading nei mercati azionari.

💹
Commissione
💳
Deposito minimo
💲
Tasse
🏛️ Regolatori
 
Adatto per il Forex Trading
Adatto per il Forex Trading
💹
Commissione
0.08 %
💳
Deposito minimo
€ 0
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Adatto per il trading di Forex e azioni
Adatto per il trading di Forex e azioni
💹
Commissione
0 %
💳
Deposito minimo
€ 20
💲
Tasse
Bassa
🏛️ Regolatori
Adatto per il trading di CFD
Adatto per il trading di CFD
💹
Commissione
0 %
💳
Deposito minimo
$ 100
💲
Tasse
Moderata
🏛️ Regolatori

*Capital.com: 67,7% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Come fare Swing Trade?

Come fare Swing Trade

I trader di swing generalmente utilizzano l’analisi tecnica in combinazione con altri fattori fondamentali. 

Gli swing trader lavorano tipicamente su grafici a quattro ore (H4) e giornalieri (D1). Possono utilizzare l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica per guidare le loro decisioni. 

Lo swing trader ha un’esposizione prolungata ai mercati poiché può mantenere le sue posizioni per diversi giorni. Poiché i prezzi possono muoversi fortemente contro la sua posizione, prende una posizione inferiore rispetto al day trader o allo scalper, che spesso utilizza più leva.

Detto questo, gli swing trader possono utilizzare una leva bassa. Il trading con margine, nello swing trading, può essere rischioso. Soprattutto se la volatilità aumenta notevolmente dopo aver preso una posizione.

Per analizzare i mercati, gli strumenti più comunemente utilizzati dagli swing trader sono i pattern grafici e gli indicatori tecnici come le medie mobili. Figure di congestione come triangoli, rettangoli e smussi sono il punto di partenza per le nuove tendenze, che gli swing trader possono sfruttare. Allo stesso modo, il pattern testa e spalle e il doppio massimo sono punti di svolta che offrono interessanti opportunità di trading.

Il Stop Loss e Take Profit

Lo swing trading richiede l’impostazione di uno stop più ampio per evitare di uscire prematuramente da una posizione. Mentre gli scalper hanno stop loss stretti di pochi pip, gli swing trader hanno stop posizionati a volte centinaia di pip dal loro punto di ingresso. Questo ovviamente implica la riduzione delle dimensioni delle posizioni. Pertanto, lo swing trader è meno influenzato dal rumore del mercato.

Take profit può anche essere posizionato a centinaia di pips dal punto di ingresso. Le posizioni di swing trading offrono spesso un migliore rapporto rendimento / rischio rispetto al day trading e allo scalping.

Un migliore rapporto rendimento / rischio?

Lo swing generalmente consente di avere un take profit posizionato a una distanza maggiore dello stop loss. Ciò significa che puntiamo a molto di più di quello che rischiamo di perdere. Un rapporto rischio / rendimento maggiore di 1 è e le probabilità di successo superiori al 50% sono spesso necessarie per essere redditizi come trader.

Quale strumento dovresti usare per lo swing trading?

Tutti gli strumenti possono essere utilizzati per lo swing trading. Ogni mercato si comporta in modo diverso. Gli indici possono essere stabiliti per diverse settimane, le coppie di valute possono impostare onde regolari durante una tendenza. Le azioni possono fluttuare rapidamente in un breve periodo di tempo. 

L’ambiente migliore è quando lo strumento finanziario descrive ondate rialziste e ribassiste regolari e c’è volatilità nel mercato. In questo modo, gli swing trader possono anticipare le inversioni, posizionarsi per comprare o vendere. 

Come oscillare il commercio in modo efficace?

Per lo swing trading, ci sono due opzioni disponibili per i trader. 

  • Concentrati su uno strumento e sfrutta pattern diversi.
  • Specializzati in un modello che stai cercando su diversi strumenti.

Nel primo caso, possiamo ad esempio seguire il grafico giornaliero EUR / USD, sul quale possiamo scambiare breakout, pullback, ma anche range. Cerchiamo di sfruttare tutti i movimenti dello strumento.

Nel secondo caso, ci si accontenta di una configurazione grafica, ad esempio la rottura o la rottura di un motivo a triangolo. Cerchiamo questo pattern su una selezione di diversi strumenti finanziari, ad esempio sui titoli che compongono il Nasdaq 100, o sulle criptovalute.

Procedendo in questo modo, organizziamo meglio il nostro trading ed evitiamo di prendere configurazioni casuali.

Le qualità dello Swing Trader – Lo Swing Trading è giusto per te?

Ci sono molte risorse per imparare tutto sullo swing trading: podcast, libri, blog, ecc. Ti insegneranno l’aspetto tecnico dello swing trading. Ma questo non basta. Anche l’aspetto psicologico è importante ed è fondamentale oscillare il trading in modo redditizio.  

Attenersi al proprio piano di trading

Ci saranno alti e bassi, è inevitabile quando si fa trading in borsa. Ma è importante che uno swing trader si attenga al suo piano di trading in ogni momento. Ci saranno momenti in cui non avrai segnali di trading. In questi momenti sarà necessario lottare contro la tentazione di assumere posizioni di scarsa rilevanza. 

Inoltre, nelle unità di tempo H4 e D1, i segnali di trading possono richiedere molto tempo per formarsi completamente. Lo swing trader deve essere abbastanza paziente da attendere che il modello desiderato sia completamente formato e convalidato.

Considerare la volatilità

La propensione al rischio è diversa per tutti. Devi trovare il livello di rischio giusto per te. Ad esempio, puoi iniziare non rischiando più del 2% del tuo account su una singola posizione. Non esiste una cifra comune per tutti i trader. Alcuni sarebbero perfettamente a proprio agio nel rischiare 5% per scambio. 

Quando imposti lo stop loss, tuttavia, ricorda che la volatilità del mercato può aumentare in qualsiasi momento dopo un evento che scuote i mercati. I 100 punti di stop che avevi immaginato potrebbero rivelarsi molto di più se si tiene conto dello slippage. 

Adotta un approccio a lungo termine

Lo swing trading è diverso dallo scalping in cui ti aspetti di generare piccoli profitti per tutta la sessione di trading. Lo swing trader deve misurare i suoi risultati nel medio e lungo termine, per diversi mesi. Il trader non dovrebbe essere ossessionato da una posizione particolare. In gergo diciamo “non innamorarti della tua posizione o del tuo mestiere”. Ciò significa che il trader dovrebbe rimanere pragmatico e applicare il proprio piano di trading in modo obiettivo.

Presta attenzione alle notizie economiche

I trader Swing mantengono le loro posizioni più a lungo nel mercato. Ciò significa che possono essere influenzati dai diversi eventi economici, risultati aziendali, notizie, ecc. I mercati sono in continuo movimento, in reazione alle notizie. 

Molte fonti, compresi i broker, forniscono analisi e commenti sui mercati. Se usate correttamente, le notizie potrebbero aiutarti a individuare interessanti opportunità di trading. Possono anche aiutarti a pianificare l’ingresso e l’uscita o uscire dalle posizioni per limitare le tue perdite.

Mai smettere di imparare

C’è una grande quantità di informazioni disponibili per aiutarti a sviluppare strategie di swing trading. Consulta varie risorse su Internet e libri per scoprire diverse strategie di swing trading. 

L’idea è vedere quali approcci o strategie funzionano meglio per te. Puoi utilizzare un conto demo gratuito per testare diverse strategie. Per un determinato approccio, potrebbe essere necessario testarlo per diversi mesi per vedere se funziona o meno.

Non scambiare scambi se hai questi tratti

Sebbene meno impegnativo dello scalping o del day trading, lo swing trading richiede pazienza e disciplina.

Impaziente

Al di fuori degli investimenti a lungo termine, lo swing trading è l’approccio meno attivo al trading. Una singola operazione può durare giorni, o anche settimane, prima che l’obiettivo venga raggiunto o la transazione venga chiusa. 

Lo swing trading appartiene quindi a trader pazienti che non sentono la necessità di chiudere la propria posizione fino a quando i propri obiettivi non vengono raggiunti. Se modifichi o chiudi le tue posizioni d’impulso o senti il ​​bisogno di prendere rapidamente i tuoi profitti, lo swing trading probabilmente non fa per te.

Desideroso di negoziare attivamente

Potresti trovare la necessità di analizzare e intervenire molto spesso sui mercati. Lo swing trading non ha bisogno di essere molto attivo sul mercato azionario. Molti swing trader cercano opportunità solo una volta al giorno, quando i mercati statunitensi chiudono. Se vuoi fare trading in modo abbastanza attivo, sarebbe meglio passare allo scalping o al day trading.

Cose da considerare nello swing trading 

La capacità di individuare una tendenza e acquistare o vendere in anticipo è essenziale per lo swing trading in modo efficace. Il trader deve anche essere in grado di anticipare i ribaltamenti.

Seguire le tendenze

Lo swing trader ha spesso bisogno di una tendenza prolungata per ottenere profitti sufficienti. Per massimizzare i suoi profitti, deve seguire la tendenza. Ciò comporta il posizionarsi sul lato destro della fluttuazione del mercato e mantenere la propria posizione per sfruttare gran parte dell’estensione del prezzo.

Seguire la tendenza ha diversi vantaggi. Riduci i costi di trading perché le tue posizioni durano più a lungo. Inoltre, storicamente, i maggiori guadagni sul mercato azionario sono avvenuti in questo modo. Non puoi aspettarti di guadagnare il 20% su una posizione scalping a meno che non corri rischi folli. Ma questo è possibile con lo swing trading, senza correre rischi con leva.

Momentum

Momentum è molto legato alla tendenza. Il momentum trading è una strategia che si basa sulla forza dei movimenti di prezzo. Il momentum trading riguarda l’acquisto e la vendita di strumenti basati sull’attuale forza del trend. Se il trend è rialzista, aspettiamo dei pullback per acquistare lo strumento. Se il trend è ribassista, attendiamo anche un ritracciamento per vendere verso il momentum.

L’idea è che la tendenza si muoverà nella stessa direzione. I trader momentum cercano di identificare la forza del trend in una data direzione, quindi aprono una posizione per trarre vantaggio da parte del trend sottostante. Quindi chiudere le loro posizioni quando il prezzo inizia a ritirarsi. Ricominciano l’operazione al termine del pullback.

Mean Reversion

Un ritorno alla media è un concetto in cui il prezzo di uno strumento tornerà sempre verso la sua media fluttuante dopo essere stato ipercomprato o ipervenduto. È in qualche modo l’opposto del momentum, che afferma che è probabile che la tendenza generata continui. 

I seguaci del ritorno alla media acquistano un titolo dopo un calo insolitamente elevato del suo prezzo. Quando si verifica un forte calo, di solito ci sono buone probabilità che torni a un livello normale. La stessa logica si applica a un titolo in forte aumento. 

Gli ultimi eventi legati al Covid-19 ne sono un esempio. I mercati sono scesi drasticamente a marzo. Ma da metà marzo i prezzi hanno cominciato a correggere il calo per stabilizzarsi su un livello certamente inferiore a quello pre-crisi, ma che può essere considerato un livello “normale” per un periodo di calo legato a questa epidemia. L’eccessivo calo crea quindi un’opportunità per gli investitori che sperano che i prezzi si riprendano.

Volatilità

La volatilità può influenzare lo swing trader poiché spesso ha una lunga esposizione ai mercati, a differenza dei trader a breve termine che chiudono la loro posizione dopo poche ore. 

Il 15 gennaio 2015, la Banca nazionale svizzera (BNS) ha abolito il tasso minimo di 1,2 franchi svizzeri a 1 euro. Questa mossa inaspettata ha provocato un calo di oltre 2.000 pips su alcune coppie di valute CHF. Alcuni trader hanno poi visto il loro saldo entrare nella zona negativa, perché gli stop loss non erano garantiti. 

Bisogna essere consapevoli di questo tipo di fenomeno, anche se raro, può ancora scuotere i mercati. 

Disciplina

Lo swing trading non ha la stessa intensità dello scalping o del day trading. Ma richiede disciplina. Devi aver cura di organizzarti per monitorare i mercati durante un periodo della giornata, la sera per esempio. 

Al di fuori di questo periodo, non dovresti modificare o gestire le tue posizioni intraday. Altrimenti, passerai dallo swing trading al day trading, che probabilmente non sarebbe nel tuo piano di trading.

Gestione del rischio

La scelta della dimensione ottimale della posizione, a seconda della volatilità, è importante. Alcuni strumenti sono più volatili di altri. Richiedono quindi uno stop loss e portano il posizionamento dei profitti più lontano dal punto di ingresso. Allo stesso modo, quando la volatilità del mercato aumenta, devi ridurre la dimensione delle tue posizioni e spostare lo stop loss e portare via il profitto. 

Swing Trading manuale o automatizzato?

Molto spesso, lo swing trading non richiede automazione della tua strategia, perché in teoria non si interviene molto spesso sui mercati. Lo swing trading può essere fatto con una piattaforma di base, che ti permette di fare analisi ed effettuare ordini. Potrebbe essere necessario uno screener per trovare le azioni che ti interessano.

Confronto tra Day Trading e Swing Trading 

Non esiste uno stile di trading migliore degli altri, tutto dipende dai tuoi obiettivi e dalle tue capacità psicologiche.

L’intervallo di tempo in cui fai trading può influire sulla tua redditività. I day trader aprono e chiudono più posizioni durante la stessa sessione. Al contrario, gli swing trader prendono alcune posizioni al mese. Questi due stili di trading possono essere adatti a una varietà di trader a seconda della quantità di capitale, del tempo e dell’avversione al rischio. 

Non si può dire che uno stile di trading sia migliore dell’altro. Si tratta, infatti, di sapere quale stile ti si addice meglio in base alla tua disponibilità e avversione al rischio. Tuttavia, uno non esclude l’altro. Un day trader può benissimo mantenere posizioni di swing per diversi giorni. 

Swing tradingDay trading
Esposizione prolungata ai mercatiEsposizione limitata a pochi minuti o addirittura ore
Uso limitato della levaUso di una leva alta per conti di piccole dimensioni che amplifica le perdite
Migliore rapporto rischio / rendimento Rapporto rendimento / rischio aVolte inferiore o uguale a 1
Meno esposto a mercato “rumore” mercatoMolto esposto al “rumore”
Richiede poco tempoPuò richiedere diverse ore al giorno

Strategie di Swing Trading

Esistono diversi metodi per lo swing trading. L’uso di supporti e resistenze, combinato con le cifre delle candele giapponesi, è molto diffuso tra i commercianti.

Supporto e resistenza

Il trading dei livelli di supporto e resistenza è molto semplice e funziona bene per lo swing trading. Nelle principali unità temporali come il grafico giornaliero o settimanale, il supporto e la resistenza sono più rilevanti e sono seguiti dalla maggior parte dei partecipanti a un mercato.

L’uso più comune di S / R è il concetto di supporto che si trasforma in resistenza e viceversa. Quando un supporto viene attraversato al ribasso, tende a diventare resistenza. Allo stesso modo, quando la resistenza è incrociata al rialzo, tende a diventare supporto. Questi livelli offrono quindi punti di ingresso rilevanti per i trader. 

Supporto e resistenza

Ritracciamenti di Fibonacci

Questo indicatore è ampiamente utilizzato nell’analisi tecnica. Consente di anticipare la ripresa di un trend dopo un pullback. I livelli di ritracciamento più seguiti sono: 23,6%, 38,2% e 61,8%. Queste sono le percentuali di ritracciamento di un’estensione già formata.

Quando un pattern di inversione di una candela giapponese si forma su questi livelli, è un segnale di trading rilevante che può essere sfruttato. 

Ritracciamenti di Fibonacci

Nel grafico sopra, un modello di esitazione chiamato “pinzette” si forma al livello del 38,2% (0,382) dopo un pullback. Che preannuncia la ripresa della tendenza al rialzo.

Canali

I canali si formano quando l’andamento è molto regolare, con onde ascendenti e discendenti della stessa ampiezza. In un trend rialzista, i punti bassi di un canale sono punti di ingresso che gli swing trader sfruttano. Allo stesso modo, in una tendenza al ribasso, i massimi del canale sono punti di ingresso interessanti per la vendita. 

Applicando il principio del momentum, lo swing trader può sfruttare un canale più volte, fino a quando non esce il prezzo.

Canali

Il breakout

Il breakout del supporto e della resistenza può essere molto redditizio, poiché è spesso accompagnato da un rapido aumento o calo dei prezzi. Le interruzioni più rilevanti sono quelle di pattern grafici, triangolo, rettangolo, smusso, ecc. Si tratta di figure di congestione, la cui rottura da parte del prezzo è accompagnata da una rapida fluttuazione. 

Il breakout

Su questo grafico abbiamo una rottura di un triangolo discendente, seguita da un forte calo del prezzo.

Alcuni swing trader sono specializzati in breakout perché ti consentono di ottenere vincite relativamente veloci. 

I vantaggi dello swing trading?

Risparmiare sui costi di trading e flessibilità sono alcuni dei principali vantaggi dello swing trading.

  1. Lo swing trading ti consente di beneficiare naturalmente delle fluttuazioni delle azioni. Questi non seguono mai una direzione, vanno su e giù. Lo swing trader non è influenzato da ritracciamenti minori all’interno di un trend.
  2. Lo swing trading è più economico del trading attivo a breve termine. In un mese possiamo assumere solo poche posizioni. Paghiamo quindi costi molto inferiori rispetto a uno scalper.
  3. È un approccio di trading flessibile, che puoi fare senza interrompere il tuo solito programma (lavoro, famiglia, ecc.). Lo stesso non si può dire per il day trading.
  4. Lo swing trader ha spesso un buon rapporto rendimento / rischio per le sue posizioni. Il suo stop loss può essere di 150 pips dal suo punto di ingresso e il suo take profit di 500 pips. 

Svantaggi dello Swing Trading

I trader Swing sono esposti a crolli del mercato azionario e altre turbolenze del mercato.

  1. L’esposizione prolungata a un titolo può massimizzare i tuoi guadagni, ma aumenta il rischio di sopportare un crollo del mercato azionario. Aumenta i rischi di incontrare un evento economico o di guadagno al di fuori dell’orario di negoziazione quando i mercati sono chiusi e non puoi chiudere la tua posizione.
  2. Lo swing trading può essere noioso, con molti mesi senza alcun profitto.

Conclusione

Lo swing trading è consigliato ai principianti, poiché è un approccio di trading che richiede meno rischi. Inoltre, puoi farlo senza interrompere la tua pianificazione. Naturalmente, all’inizio, ci vorrà del tempo per imparare lo swing trading e testare le strategie. 

Se hai un metodo redditizio e sostenibile, puoi generare entrate più o meno passive ogni anno, poiché è uno stile di trading poco attivo. Tuttavia, dovresti essere consapevole del rischio di negoziazione nei mercati.

FAQ

Come fare lo swing trading?

Esistono diversi metodi di swing trading. L’importante è specializzarsi e avere un piano e una strategia validata.

Quali indici negoziare?

Il Nasdaq 100 e il DAX sono indici dinamici apprezzati dagli swing trader.

Francesco Marino
Abile Trader
Logo